A volte l’acqua…

A volte l’acqua…

A volte l’acqua di rete ha un’energia

bassissima.. soprattutto quella che deriva dalla depurazione di un fiume grande.

Il fiume porta con se’, oltre alle sostanze chimiche disciolte o sospese, anche la memoria degli scarichi (immaginiamo gli scarichi domestici, quelli industriali, l’umanita’ che spesso e’ sfruttata in questi ambiti, il dilavamento stradale…). I vari processi di depurazione aiutano ripuliscono la parte fisica ma aggiungono energie basse.. senza entrare nei dettagli, sia i microorganismi eventualmente utilizzati sia i prodotti chimici portano memorie ed energie proprie che vengono trasmesse all’acqua.

Nulla di allarmante, l’abbiamo bevuta per anni e siamo stati bene per cui possiamo continuare a farlo se vogliamo.. non voglio creare falsi allarmismi.
Quello che voglio trasmetterti e’ dare qualche idea veloce ed efficace per cambiare lo stato energetico del liquido.

Un modo pratico e veloce e’ scrivere una frase positiva su un foglio e mettere il foglietto sotto la bottiglia. Basta anche solo un cuore… il risultato e’ spettacolare. L’energia cambia immediatamente e basta una mezz’ora perche’ il processo sia completo. Se fai reiki o discipline energetiche puoi controllare…  il risultato e’ bellissimo. In commercio esistono anche filtri a forma di cuore. Puoi anche procurarti una bottiglia con disegni di cuori o decorarla  tu stesso (possibilmente un giorno in cui ti senti gioioso e amorevole così dai un’ulteriore carica energetica positiva).

Nessun commento

Lascia il tuo commento