Crea il tuo cambiamento

Crea il tuo cambiamento

“Prima credete nel cambiamento e poi lo vedrete arrivare” (Carolyn Boyes).

E già…funziona proprio così,

A volte aspettimo che ci siano segnali, indizi, che ci indichino che qualcosa può accadere, prima ancora che accada.

Invece è l’esatto contrario.

Immagina quello che vuoi nella tua realtà, e che ancora non hai.

Se ancora non è nella tua realtà è perchè da qualche parte qualcosa lo impedisce. Semplice, no?

Quel qualcosa si chiama PENSIERO INCONSCIO.

La mente inconscia sovraintende quelle attività di pensiero di cui difficlmente siamo consapevoli.

Puoi immaginare la nostra mente come un iceberg, di cui la parte affiorante è la mente conscia e quella sommersa è la mente inconscia, molto più consistente. Come in un iceberg, sta a noi utilizzare la parte sommersa in modo costruttivo (per avere una riserva idrica, nel caso di un iceberg) invece che lasciarla vagare nell’Oceano e affondare transatlantici.

La mente inconscia lavora sempre per il nostro benessere, per evitarci difficoltà, e ama la zona di confort.

E’ necessario quindi rendere monitorare i propri pensieri e la mente inconscia collaborativa .

Come si puo’ sapere quali sono i pensieri inconsci che possono limitare la nsotra Abbondanza?

Attraverso le emozioni. Le emozioni ci danno “il polso della situazione”. Sono la cartina al tornasole che ci fa capire cosa pensiamo veramente, dentro di noi.

Pensa all’Abbondanza (economica, relazionale, spirituale.. quella che vuoi). Come TI FA SENTIRE? Bene , certamente ma…PENSI DAVVERO DI MERITARTELA? DI ESSERE DEGNO DI QUESTA ABBONDANZA?

La sensazione che provi a queste parole ti dà un segnale importante sul perchè non hai ancora del tutto l’Abbondanza che desideri.

Puoi comunque coccolare il tuo inconscio focalizzandoti su quello che vuoi piuttosto che su quello che non vuoi (altrimenti, per la legge dell’attrazione, continuerà a fornirtelo), immaginandoti nella nuova situazione e aiutare così l’inconscio che la nuova situazione è qualcosa di bello , piacevole e che si può avere.

Nessun commento

Lascia il tuo commento